Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Morti per amianto: giustizia sia fatta

 

A distanza di trent’anni il fantasma delle morti per amianto continua a diffondere preoccupazioni e polemiche.
A riaprire la ferita è la sentenza del tribunale di Pavia, che proprio in questi giorni ha condannato due ex manager della società Cementifera Fibronit di Bari: Michele Cardinale e Lorenzo Mo, rispettivamente a 4 e 3 anni di reclusione per la morte di 27 dipendenti. Annullati per prescrizione, invece, la maggior parte degli altri “omicidi” colposi.
Per i due manager la Corte ha sancito l’interdizione di 5 anni  dai pubblici uffici ed il pagamento di ventimila euro di risarcimento per i familiari delle vittime.
Una storia dolorosa, iniziata nel 1935 a Japigia, nel cuore di Bari.
L’azienda produceva elementi per l’edilizia in amianto, materiale rivelatosi poi altamente tossico.
180 dipendenti di quell’azienda sarebbero morti  per cause accertate e altri 200 per diverse forme tumorali.
Si calcola che ad oggi sono a rischio 80.000 abitanti in un’area di circa 100.000 metri quadrati.
Mesotelioma, questa la rara forma di tumore che ancora non lascia scampo.
Dalla chiusura dell’azienda, avvenuta nel 1985, non si sono mai fermati gli appelli di Legambiente e del Comitato cittadino Fibronit.
Lo scorso luglio, finalmente, le popolazioni locali hanno potuto tirare un sospiro di sollievo: il Consiglio Comunale di Bari ha approvato la delibera per l’acquisizione delle aree di proprietà delle curatele Fibronit e Materit.
Al posto di quell’enorme mostro di acciaio, verrà costruito il “Parco della Rinascita”, un’intera area bonificata che potrà ridare una speranza a tutti quei cittadini che non possono dimenticare.


Cerca nel giornale

Forbes riprende le nostre denunce sui rifiuti scomparsi

The EU's Borders And Stability Are At Risk

Articoli consigliati

L'INCHIESTA RIFIUTI SUI MEDIA EUROPEI

SYRILIFOTELEGRAPH.MK
  

ANCHE IN GRECIA TROVA ENORME RISALTO LA NOTIZIA DEI 1300 CONTAINERS SCOMPARSI

Guarda la prima pagina della CNN in lingua greca

"

 

CONTAINER SCOMPARSI, ANCHE IN GRECIA SI PARLA DELL'INCHIESTA

LINK AL SITO

"


L'INCHIESTA DI PIANETA ITALIA NEWS VIENE RIPRESA ANCHE IN MACEDONIA

Il Telegraf, uno dei web site più importanti del Paese, decide di approfondire le nostre rivelazioni.   

Gestione rifiuti: l'intervista del 2011 a Roberto Saviano

Ultime news

Giovedì, 27 Aprile 2017
25 aprile, il dovere della memoria
Giovedì, 27 Aprile 2017
Alitalia, ultimo atto

Scienza

Grazie a due nuovi test genetici il tumore non farà più paura

Politica

Europa sotto attacco. Le stragi dell'ISIS nel tempo del ramadam