Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Renzi assediato: il "giglio magico" vacilla

Inchieste, rivelazioni, polemiche. Tutto sembra remare contro l’ex Presidente del Consiglio, impegnato nella campagna per le primarie del Pd.  L’ultimo atto di un leader, circondato dal suo stesso sistema di potere? Una cosa è certa: inizia la “resa dei conti” a sinistra…

Si sente sotto assedio. Circondato da un polverone mediatico-giudiziario dagli effetti non prevedibili.
Scrutato con inquietudine perfino dagli uomini e dalle donne del cosidetto “cerchio magico”, che non riescono più ad immaginarlo a capo di un Pd proiettato verso una difficilissima stagione congressuale, anticipata dal confronto delle primarie che si configurano come una vera e propria campagna elettorale.
Matteo Renzi, ex Presidente del Consiglio e segretario dei “dem”, è protagonista di una “tempesta perfetta” stile Tangentopoli, scaturita dalle rivelazioni e dagli arresti provocati dall’ “affaire Romeo-Consip”.
Una vicenda giudiziaria in cui si parla di appalti e tangenti, con il papà Tiziano esposto come “facilitatore” dell’imprenditore napoletano, interessato ad una grande commessa della pubblica amministrazione, ed il fedelissimo Luca Lotti, Ministro dello Sport, che secondo le accuse avrebbe lavorato per sponsorizzarlo.
“Lo scandalo Consip è una bomba atomica sulla politica italiana”, tuonano i vertici del Movimento Cinque Stelle, che presentano una mozione di sfiducia contro il Ministro. “Quando esploderà sui partiti, non ci sarà riparo per nessuno…”. Ed in effetti, ogni giorno si accende un faro su un nuovo protagonista, in attesa degli interrogatori che potrebbero aprire nuovi scenari ed avviare indagini su ulteriori filoni di questo “puzzle” di corruzione e politica.
Gli uomini del Movimento Democratico e Progressista, quelli – per intenderci – appena fuoriusciti dal Pd in polemica proprio con la gestione “arrogante” di Renzi, sparano ad alzo zero. Il Senatore Miguel Gotor non le manda a dire. Chiede un passo indietro del Ministro. “La magistratura faccia quello che deve fare, da parte nostra è d’obbligo un atteggiamento garantista”, afferma. “Tuttavia, prima di arrivare al voto sulla mozione di sfiducia, mi aspetterei che da parte di Lotti ci fosse un atto di chiarezza che giudico doveroso…”.

E poi, puntando a Renzi: “In quest’inchiesta emerge un familismo inquietante. Dando per scontato che le colpe dei padri non ricadono sui figli, dovrebbe essere politicamente lapalissiana l’inopportunità che questi padri (e mi riferisco a Renzi e a Boschi) frequentino o lavorino in ambienti sensibili al sistema di relazioni che ruota intorno ai figli divenuti potenti…”.
E cita l’incontro fra il faccendiere Flavio Carboni (coinvolto in numerose e pesanti inchieste giudiziarie) ed il papà della Boschi. E poi, ancora, il “traffico di influenze” contestato a Tiziano Renzi, genitore dell’ex Premier. Lui, Gotor, del “rottamatore Renzi” ha un’idea davvero poco nobile. “Da subito”, afferma, “ho pensato che la rottamazione, al di là della retorica della rottura, fosse in realtà la parola d’ordine per celare il trasformismo funzionale poi a preparare la palude dei Verdini e dell’opacità delle relazioni…”.
Già, Verdini. Il capo del Movimento “Ala”, su cui il Governo Renzi si è appoggiato per ottenere i numeri necessari in Senato, ieri ha ricevuto una condanna a 9 anni di reclusione con l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. “Nel sistema di potere di cui parlavo, quello del “Giglio magico”, c’è dentro anche lui…”, sostiene il Senatore “scissionista”.
Tempi duri, insomma, per il giovane leader. Cui, adesso, tutti vogliono presentare il conto…


Cerca nel giornale

Forbes riprende le nostre denunce sui rifiuti scomparsi

The EU's Borders And Stability Are At Risk

Articoli consigliati

L'INCHIESTA RIFIUTI SUI MEDIA EUROPEI

SYRILIFOTELEGRAPH.MK
  

ANCHE IN GRECIA TROVA ENORME RISALTO LA NOTIZIA DEI 1300 CONTAINERS SCOMPARSI

Guarda la prima pagina della CNN in lingua greca

"

 

CONTAINER SCOMPARSI, ANCHE IN GRECIA SI PARLA DELL'INCHIESTA

LINK AL SITO

"


L'INCHIESTA DI PIANETA ITALIA NEWS VIENE RIPRESA ANCHE IN MACEDONIA

Il Telegraf, uno dei web site più importanti del Paese, decide di approfondire le nostre rivelazioni.   

Gestione rifiuti: l'intervista del 2011 a Roberto Saviano

Ultime news

Giovedì, 27 Aprile 2017
25 aprile, il dovere della memoria
Giovedì, 27 Aprile 2017
Alitalia, ultimo atto

Scienza

Grazie a due nuovi test genetici il tumore non farà più paura

Politica

Europa sotto attacco. Le stragi dell'ISIS nel tempo del ramadam