Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

25 aprile, il dovere della memoria

 

Il dovere della memoria… Quel giorno di settantadue anni orsono, uomini e donne pagarono con la propria vita il futuro e la libertà di tanti.
Era il 25 aprile del 1945. Persone di ogni età, civili, gente qualunque, ma anche intellettuali, uomini di azione e veri combattenti antifascisti, diedero vita al Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia (CLNAI) con a capo Luigi Longo, Emilio Sereni, Sandro Pertini e Leo Valiani. Ebbe inizio così, con un moto di popolo, l’insurrezione in tutti i territori occupati dai nazifascisti, che combatterono dovunque fino alla condanna a morte di Benito Mussolini e alla sua fucilazione.
Il motto di quei giorni, “Arrendersi o Perire”, echeggiava per le strade come un suono altero di speranza, quella speranza che poneva fine per sempre ad una dittatura durata troppo a lungo.
Un anno dopo i fatti, fu l’allora Presidente del Consiglio Alcide De Gasperi a proclamare il 25 aprile come festa nazionale.
Per il nostro Paese fu l’inizio di un grande processo democratico, suggellato dal referendum del 2 giugno 1946 in cui il popolo fu chiamato a scegliere tra monarchia e repubblica, dando vita alla nostra attuale Costituzione.
Sulla prima pagina di molti quotidiani imperversava il titolo: “ L’Italia è libera, l’Italia prospererà”… Insomma, una nuova epoca stava per iniziare.
In questo momento storico, caratterizzato da incertezze e paure, l’esempio di quanti lottarono fino alla fine per un progetto comune, per ritrovare un’identità calpestata e per dare vita a quella tanto invocata libertà, dovrebbero rappresentare monito e ricordo.
E’ l’eredità del 25 aprile, l’eredità della democrazia italiana…


Cerca nel giornale

Forbes riprende le nostre denunce sui rifiuti scomparsi

The EU's Borders And Stability Are At Risk

Articoli consigliati

L'INCHIESTA RIFIUTI SUI MEDIA EUROPEI

SYRILIFOTELEGRAPH.MK
  

ANCHE IN GRECIA TROVA ENORME RISALTO LA NOTIZIA DEI 1300 CONTAINERS SCOMPARSI

Guarda la prima pagina della CNN in lingua greca

"

 

CONTAINER SCOMPARSI, ANCHE IN GRECIA SI PARLA DELL'INCHIESTA

LINK AL SITO

"


L'INCHIESTA DI PIANETA ITALIA NEWS VIENE RIPRESA ANCHE IN MACEDONIA

Il Telegraf, uno dei web site più importanti del Paese, decide di approfondire le nostre rivelazioni.   

Gestione rifiuti: l'intervista del 2011 a Roberto Saviano

Ultime news

Scienza

Grazie a due nuovi test genetici il tumore non farà più paura

Politica

Europa sotto attacco. Le stragi dell'ISIS nel tempo del ramadam