Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Regno Unito, l'amara vittoria di Teresa May


 

Una vittoria dai contorni molto incerti, quella incassata poche ore fa dalla premier Teresa May, che mai aspettava di doversi confrontare con un governo fantasma.
Subito dopo lo scrutinio, emerge uno scenario alquanto preoccupante per la stabilità dell’intera Gran Bretagna.
I Tories, partito Conservatore della premier May, si aggiudicano 318 seggi su 650, perdendo ben 13 parlamentari rispetto alle precedenti elezioni, mentre i Laburisti dello sfidante Jeremy Corbyn confermano 262 seggi, provocando una vera debacle al governo uscente.
Insomma, quella dei Conservatori può dirsi una sconfitta, che probabilmente affonda le sue radici in una lunga ed estenuante strategia di austerity portata avanti e voluta dalla stessa May che evidentemente non ha tenuto presente il rovescio della medaglia.
Per non parlare, poi, dell’ “emergenza sicurezza”, gestita davvero male ed utilizzata dall’opposizione come uno strumento di propaganda dopo i recenti attentati che hanno messo in ginocchio l’intera compagine anglosassone.
Ore di grande incertezza e instabilità attendono l’inquilina di Downing Street, che incassa la fragile alleanza con il Dup (Partito Unionista democratico) che a lungo si è battuto per l’annessione dell’Irlanda al Regno Unito.


“Farò di tutto per mantenere il Paese al sicuro”, dichiara senza esitazioni Teresa May, al termine dell’incontro con la regina Elisabetta II che ha formalmente autorizzato il nuovo esecutivo.
Nel frattempo, il clima di instabilità ed incertezza diffuso a seguito delle elezioni scatena subito forti reazioni internazionali. L’Unione Europea, attraverso le parole del Commissario al Bilancio Guenther Oettinger, mette in dubbio perfino l’uscita della Gran Bretagna dalla UE, definendola difficile davanti ad “un parlamento sospeso”.
Per non parlare del repentino crollo della sterlina che ha sfiorato meno 1,28 sul dollaro e 1,14 sull’euro.
Tutto dunque sembra essersi cristallizzato. Bisognerà capire in che modo la Gran Bretagna riuscirà ad uscire da questa fitta nebbia che al momento toglie la visibilità e la percezione di un futuro stabile.


Cerca nel giornale

Forbes riprende le nostre denunce sui rifiuti scomparsi

The EU's Borders And Stability Are At Risk

I RIFIUTI SCOMPARSI SULLE PAGINE DEL “ROMA”

IL ROMA 09/03/2017IL ROMA 04/03/2017IL ROMA 03/03/2017IL ROMA 02/03/2017

 Anche il “Roma”, il quotidiano più antico d’Italia (fondato nel 1862), dedica grande risalto ai 1.300 containers scomparsi. La prima pagina del giornale napoletano, “rimbalzata” a più riprese nelle “rassegne stampa” televisive di Rai News 24, di Sky Tg 24 e dei notiziari Mediaset, segnala come anche dalla Campania siano partiti rifiuti destinati all’esportazione transfrontaliera."


Anche il “Roma”, il quotidiano più antico d’Italia (fondato nel 1862), dedica grande risalto ai 1.300 containers scomparsi. La prima pagina del giornale napoletano, “rimbalzata” a più riprese nelle “rassegne stampa” televisive di Rai News 24, di Sky Tg 24 e dei notiziari Mediaset, segnala come anche dalla Campania siano partiti rifiuti destinati all’esportazione transfrontaliera.""

 Anche il “Roma”, il quotidiano più antico d’Italia (fondato nel 1862), dedica grande risalto ai 1.300 containers scomparsi. La prima pagina del giornale napoletano, “rimbalzata” a più riprese nelle “rassegne stampa” televisive di Rai News 24, di Sky Tg 24 e dei notiziari Mediaset, segnala come anche dalla Campania siano partiti rifiuti destinati all’esportazione transfrontaliera.""


 Anche il “Roma”, il quotidiano più antico d’Italia (fondato nel 1862), dedica grande risalto ai 1.300 containers scomparsi. La prima pagina del giornale napoletano, “rimbalzata” a più riprese nelle “rassegne stampa” televisive di Rai News 24, di Sky Tg 24 e dei notiziari Mediaset, segnala come anche dalla Campania siano partiti rifiuti destinati all’esportazione transfrontaliera."

L'INCHIESTA RIFIUTI SUI MEDIA EUROPEI

SYRILIFOTELEGRAPH.MK
  

ANCHE IN GRECIA TROVA ENORME RISALTO LA NOTIZIA DEI 1300 CONTAINERS SCOMPARSI

Guarda la prima pagina della CNN in lingua greca

"

 

CONTAINER SCOMPARSI, ANCHE IN GRECIA SI PARLA DELL'INCHIESTA

LINK AL SITO

"


L'INCHIESTA DI PIANETA ITALIA NEWS VIENE RIPRESA ANCHE IN MACEDONIA

Il Telegraf, uno dei web site più importanti del Paese, decide di approfondire le nostre rivelazioni.   

Gestione rifiuti: l'intervista del 2011 a Roberto Saviano

Scienza

Grazie a due nuovi test genetici il tumore non farà più paura

Politica

Europa sotto attacco. Le stragi dell'ISIS nel tempo del ramadam